Che bella integrazione…”. Il video postato dalla bestia con questo commento mostra un nero chiaramente fuori di testa che lancia sassi a macchine di passaggio e grida incomprensibili. La bestia va a caccia di video di questo tipo: il nero fuori di testa e violento è un soggetto perfetto per i suoi scopi. Nessun bianco ovviamente tira sassi alle macchine dai cavalcavia, dice frasi sconnesse, o commette atti di follia e violenza.
È il caso di dire che il film della bestia è in bianco e nero, anche se si vede solo il nero.

Quale sarebbe l’idea di integrazione del signor S.? Ecco un esempio: «A Brescia non c’è integrazione, serve un limite agli studenti stranieri… Vorrei vedere quel giornalista di Repubblica con villa al mare, con il ricco conto in banca, se avesse suo figlio in una scuola dove si parlano venti lingue diverse, dove non si riesce a spiegare la geografia, la matematica, se esalterebbe quanto è bella questa immigrazione» (Fonte: Lega Lombarda)
Se andiamo ad analizzare i dati, scopriremo che in provincia di Brescia i residenti immigrati sono circa il 15-18%. Perché così tanti? Lavorano in fabbrica, agricoltura, servizi alle persone, e sono gli Italiani ad assumerli. Oltre il 90 % sono regolari.

Quindi dove dovrebbero mandare i figli se non a scuola? Non è forse questa la migliore strada per l’integrazione? Ma gli argomenti razionali non generano like, alla bestia non interessano.

Leggi tutto
integrazione

Integrazione