La parola “professoroni” è uno dei cavalli di battaglia della bestia.

L’invettiva contro i professori non è improvvisata, è la scelta calcolata di strizzare l’occhio alla vasta platea del Paese con meno laureati in Europa, meno lettori di libri, e più casi di semi-analfabetismo.
(Fonte: Huffigton Post, 5 novembre 2013)

Leggi tutto
cultura

Cultura