La bestia adora scatenare il linciaggio per chi canta “Bella Ciao”. Ecco un esempio:

“Però, tante e intonate! “Bella Ciao” anche a voi!”.

Sembra un post “leggero”. È solo un video che mostra una quindicina di donne, piuttosto avanti negli anni, che cantano in strada, in un comune lombardo (San Giuliano) con schieramento di polizia a sorvegliarle. Il contesto non è chiarissimo, l’unica cosa che si vede e si ascolta è che cantano “Bella Ciao”, ma la bestia sa che quel “tante e intonate” è sufficiente a dare il là al numeroso e ovviamente ben intonato coro dei seguaci. Facebook registra 13023 ‘mi piace’, 8539 commenti, e 1010 condivisioni. Che cosa scatena il post del cosiddetto Capitano, per l’occasione direttore del coro?
Vediamo alcuni dei commenti più significativi: “Portar via questa monnezza”; “Pensate ai partigiani assassini che ammazzavano donne e bambini ITALIANI”; “Tutti pensionati e megere del PD”; “Queste quattro sfigate devono capire che se un partigiano rinascesse oggi starebbe dalla parte del capitano perché capirebbe bene che siamo invasi e la nostra patria è a rischio”; “Ridicole, andate a impastare due tagliatelle piuttosto!!!!possibile che in giro ci siano tante donne che non hanno un cazz da fare!?”; “Ma perché non le mandate in Africa ste dementi?”;  “Va be vedendole si capisce che vogliono il c—o nero come biasimarle”; “Ancora con sta bella ciao , perché non ci mettiamo a cantare faccetta nera …. vedrai come scappano tutti sti meschini vigliacchi”.

E così via. Alla bestia basta poco per aizzare l’odio. Nessun commento viene rimosso, neppure il più violento.

Leggi tutto
bella ciao

Bella ciao