Vergogna: “Profondo e amaro turbamento interiore che ci assale quando ci rendiamo conto di aver agito o parlato in maniera riprovevole o disonorevole: sentire, avere, provare v. di qualche cosa; ho v. di mio padre; anche con riferimento alle manifestazioni esteriori, spec. il rossore, causate da tale turbamento: arrossire di v.; E di trista vergogna si dipinse (Dante).
Motivo di riprovazione e disonore: Colpa e vergogna delle umane voglie (Dante); cose che fanno v.che tornano a v. di chi le fa ; prov. povertà non fa v.”.

“Vergogna”, “vergognatevi”, “vergognoso”… la bestia fa un grande uso di queste parole. Perché? Quale sentimento vuole provocare?

VERGOGNA!!! Ecco come il Parlamento vota sui nostri emendamenti CONTRO l’eliminazione del reato di IMMIGRAZIONE CLANDESTINA! Dove sono i grillini? Stanno con PD, FI, NCD e gli altri A DIFESA DEI CLANDESTINI!!! Da Alfano a Renzi, tutti d’accordo: SOLO LA LEGA RESISTE (luci verdi), UNICA DIFESA DALL’INVASIONE.
FAI GIRARE, SMASCHERIAMO GLI AMICI DEI CLANDESTINI”.

In questo post, risalente al lontano 2014, lo schema comunicativo è banalissimo: si vuole suggerire che gli “altri” hanno colpe evidenti, di cui sono consapevoli; stiamo quindi parlando di persone che agiscono in malafede.
Non si tratta di avere idee diverse, ma di accusare gli altri di essere in disonore. In pratica, così facendo, si trasforma l’avversario politico in un essere doppio, consapevole e noncurante del male procurato, ma al contempo “smascherato” e reso debole dalla denuncia pubblica del cosiddetto Capitano.

A questo punto non si tratta più di idee di sinistra contro idee di destra, ma di bene (destra) contro male (sinistra), onore contro disonore.

Leggi tutto
vergogna

Vergogna