Chiuderemo negozi di cannabis, la droga è emergenza nazionale”.
Così sentenziava il cosiddetto Capitano sulla sua pagina Facebook a maggio 2019.

Cioè eroina, cocaina e pasticche varie che inondano l’Italia sarebbero la stessa cosa dei prodotti che si vendono nei negozi di cannabis light? Secondo l’ex ministro dell’Interno sì.

Diverso invece il parere dei tribunali italiani: “I prodotti con Thc tra lo 0,2 e lo 0,5% non sono stupefacenti”.
(Fonte: Today, 31 agosto 2019)

Alla bestia non interessano minimamente la chimica e la medicina. Non propone la chiusura di tabaccai ed enoteche, dove si vendono legalmente sostanze tossiche che danno dipendenza. L’obiettivo è solo che si parli del cosiddetto Capitano, anche facendogli chiamare droga indistintamente qualunque stupefacente, persino la canapa per uso alimentare.

Leggi tutto
cannabis

Cannabis