“A testa alta”? La doppia faccia del signor S. prima e dopo le decisioni del giudice.

Smask.online

26 Aprile

Un mix di processi tra Palermo e Catania. Analizzando i post a “tema processo” del mese di aprile, si capisce bene che la cosiddetta “Bestia” ha deciso di dividere la sua linea di difesa social: una “prima” e un’altra “dopo” il rinvio a giudizio:
A) Il “Capitano” agisce da solo, “a testa alta“, proteggendo i confini, combattendo lo scafismo… gli altri membri del governo non hanno contribuito a “fermare l’immigrazione clandestina” (post del 2 aprile).
B) Il signor S. non ha agito da solo, ma con tutto il governo.
A) L’EROE SOLITARIO:
2 aprile: “Salvini è il nostro eroe perché da ministro ha fermato l’immigrazione clandestina” (parole dell’amico Viktor Orbán).
9 aprile: “Avanti a testa alta, orgoglioso di metterci la faccia, sempre: davanti a tutto il bene dell’Italia”.
10 aprile: “Accusato di ‘sequestro di persona’ per aver difeso i confini del mio Paese”.
10 aprile, secondo post: “Se gli italiani mi riattribuiranno responsabilità di governo in maniera diretta” – gli italiani hanno deciso, ma lui ha agito – “rifarò esattamente quello che ho fatto: combattere gli scafisti e costringere l’Europa a dire che esistiamo”.
13 aprile: “So di aver agito da ministro a difesa dell’Italia e nel rispetto della legge, ci vado a testa alta, non si molla 🇮🇹”.
14 aprile: “Un altro processo che mi vede accusato come ‘sequestratore di persona’ per aver difeso il mio Paese”.
16 aprile: “A testa alta”… si legge che il “Capitano” ha fatto il suo “dovere di ministro dell’Interno, difendendo la sicurezza e la dignità dell’Italia”.
17 aprile: “Vado a processo per questo, per aver difeso il mio Paese? Ci vado a testa alta”.
18 aprile: “Contrastare gli scafisti, difendere i confini non sono reati. Ho difeso gli interessi del mio Paese”.
B) NON ERO DA SOLO:
18 aprile: foto con citazione impaginata di Rita dalla Chiesa. Il signor S. ringrazia, lei si chiede: “Dove sono quelli che erano al governo con te?”.
20 aprile: foto con citazione impaginata di Vittorio Feltri: “Come mai, invece, deve rispondere soltanto il Capitano e non l’intero governo, premier incluso?”.
Non è importante entrare nel merito, l’importante è dipingere il signor S. come “Capitano” infallibile, facendogli dire quello che serve ad ottenere likes, commenti e condivisioni, seguendo di volta in volta l’algoritmo vincente.